Provo emozioni


Non è facile esprimere quello che sento dentro: tante emozioni, per niente facili. Se provo emozioni vuol dire che sono ancora vivo!

Nelle emozioni che provo ci sono anche sogni, irrealistici e fantastici che, ti mettono le ali oltre alla materia.

Sento i limiti, i difetti ma anche la magia, il bisogno di Amore.

Sento che, quando mi sento solo, sento di non interessare a nessuno e di vedere e percepire un grande vuoto e buio intorno a me. Mi sento isolato, incasinato e sempre alla ricerca di uno spiraglio di luce.

Magari ti interessa qualcuno o qualcuna o qualcosa ma poi ti accorgi che quel "qualcosa" è distante e ti fa male.

Prima è bello poi meno, prima è distante poi vicino e poi di nuovo distante.
Poi il gioco cambia riflettori e ora la luce è puntata su di te, qualcuno o qualcosa c'è ma tu hai un casino dentro.

Da sempre la mia anima esplora mondi interiori, viaggia attraverso i sogni e sfiora le anime delle persone senza che se ne accorgano, la maggior parte delle volte.

Spesso mi sento invisibile e quando non lo sono sbatto e mi faccio male.

L'invisibilità a volte ti dà quella caratteristica di trasparenza per cui riesci a passare oltre ad alcune cose mentre la materialità la trovo complicata da gestire. Non che gestire le emozioni sia più facile ma con il pensiero dell'anima puoi volare ovunque tu voglia e nessuno può trattenerti.. a meno che non prenda controllo della tua mente.. ma appunto, finché è tua, sei tu che la comandi.

È tutto uno strano film, la vita!

Dopo un viaggio con il film La La Land e alcuni eventi accaduti in queste sere particolari vicine alla Pasqua, posso andare a dormire.

Ci vorrebbero un paio di ali per sentirmi più leggero e per sollevare anime che come me, sentono il peso. È così bello condividere la gioia, è così bello riuscire a convertire una fiaba in realtà.

È così importante colorare!

Gli altri che ci piaccia o no, sono importanti!

Da sempre voglio il bene per me e per le persone.

Non sopporto chi ha spento il cuore e vive nel denaro e nel potere, da certi soggetti voglio e devo stare lontano perché altrimenti rischio di ammalarmi!

Sono, mi sento sensibile.

Oltre all'importanza degli altri c'è anche la nostra, prima di tutto ci dobbiamo essere.
Dobbiamo amarci e qualche volta bastarci ma sempre con la porta aperta verso interazioni magiche perché senza di esse, si muore lentamente.

Tienimi compagnia, buona compagnia perché questa è la vera ricchezza del mondo (o dell'anima).

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *