Archivi annuali: 2021


Depurazione energetica.

Dopo il precedente post sulla tonalità scura, eccomi, forse sono arrivato a quella che mi piace definire "depurazione energetica".

C'è bisogno di respirare un'aria nuova, cambiare alimentazione energetica, prendere distacco da ciò che inquina il nostro interiore ed esteriore.

C'è aria di mare, c'è aria di sogni qui. Il mio benessere è interiore, indipendentemente dai limiti e dalle energie imposte fuori.

Ritrovo le mie energie, io stesso divento energia ed in un profondo respiro "mi perdo" in questo bianco ed in questi colori.

 

 

Vacanza, libertà leggerezza!

Mi ritrovo nella natura: sabbia, azzurro, mare, verde, colore, sole.

Brillano i momenti più magici, una barriera protegge il mio mondo e questa negata felicità che brucia a chi invece invoca il male e la distruzione.

Vacanza!

 


Ho bisogno di magia!

Quando tutto è un po' spento,
quando ti senti perso o assorbito da un ambiente che senti non rispecchiare quello che veramente sei,
hai bisogno di lei che ti venga a trovare: la magia!

Si accende quel volto che non ti saresti aspettato: lì, sulla porta di quella stanza, dove ti senti abbandonato ad un destino che non ti rispecchia! 

Prendimi per mano e voliamo via!
Questo posto è solo un posto senza magia, quel posto è solo un posto senza magia,
la magia è dentro, la crei tu ed io uniti insieme e così sono qui per te!

Prendimi per mano e voliamo via, adesso.
Prenditi una pausa...

Prendo "un razzo" verso altre dimensioni.

Si ferma l'orologio che batte e che consuma il tempo,
si apre un portale e la magia ha inizio.

***

"Andiamo, suvvia, prendimi per mano" -  dice quella voce che attende sulla porta.
"Sono in tanti ad aver bisogno di andar via ma oggi sei tu il fortunato".

Voglio allontanarmi dal fuoco che brucia e trovare freschezza,
voglio allontanarmi dal troppo freddo e trovare il giusto calore.

Volare attraversando l'arte e la magia!
Allontanarsi dai rumori della gente, "dalla tua monotonia".

Cerco magia, la magia che sfugge agli adulti,
a coloro vestiti di nero e di grigio e con la 24 ore.

Voglio cambiare quello che vedo e sento,
la città vista da una nuova luce.

L'importanza di un'attesa, di aver detto tanti no.
Vorrei dirti tante cose e altrettante forse no.
Di sicuro non ho perso mai la bellezza della vita.

Ma guarda la città, da qui si illumina, è unica,
mi sembra quasi di sfiorare il mare,
sospesi in tutta questa libertà.

Ho capito tante cose, dalla mia malinconia,
da un incontro e da un addio,
da un sorriso da chi spera e chi ha perso dentro sé.

Ti sembra quasi di volare,
di tuffarsi nudi nell'immensità.


Provo emozioni

Non è facile esprimere quello che sento dentro: tante emozioni, per niente facili. Se provo emozioni vuol dire che sono ancora vivo!

Nelle emozioni che provo ci sono anche sogni, irrealistici e fantastici che, ti mettono le ali oltre alla materia.

Sento i limiti, i difetti ma anche la magia, il bisogno di Amore.

Sento che, quando mi sento solo, sento di non interessare a nessuno e di vedere e percepire un grande vuoto e buio intorno a me. Mi sento isolato, incasinato e sempre alla ricerca di uno spiraglio di luce.

Magari ti interessa qualcuno o qualcuna o qualcosa ma poi ti accorgi che quel "qualcosa" è distante e ti fa male.

Prima è bello poi meno, prima è distante poi vicino e poi di nuovo distante.
Poi il gioco cambia riflettori e ora la luce è puntata su di te, qualcuno o qualcosa c'è ma tu hai un casino dentro.

Da sempre la mia anima esplora mondi interiori, viaggia attraverso i sogni e sfiora le anime delle persone senza che se ne accorgano, la maggior parte delle volte.

Spesso mi sento invisibile e quando non lo sono sbatto e mi faccio male.

L'invisibilità a volte ti dà quella caratteristica di trasparenza per cui riesci a passare oltre ad alcune cose mentre la materialità la trovo complicata da gestire. Non che gestire le emozioni sia più facile ma con il pensiero dell'anima puoi volare ovunque tu voglia e nessuno può trattenerti.. a meno che non prenda controllo della tua mente.. ma appunto, finché è tua, sei tu che la comandi.

È tutto uno strano film, la vita!

Dopo un viaggio con il film La La Land e alcuni eventi accaduti in queste sere particolari vicine alla Pasqua, posso andare a dormire.

Ci vorrebbero un paio di ali per sentirmi più leggero e per sollevare anime che come me, sentono il peso. È così bello condividere la gioia, è così bello riuscire a convertire una fiaba in realtà.

È così importante colorare!

Gli altri che ci piaccia o no, sono importanti!

Da sempre voglio il bene per me e per le persone.

Non sopporto chi ha spento il cuore e vive nel denaro e nel potere, da certi soggetti voglio e devo stare lontano perché altrimenti rischio di ammalarmi!

Sono, mi sento sensibile.

Oltre all'importanza degli altri c'è anche la nostra, prima di tutto ci dobbiamo essere.
Dobbiamo amarci e qualche volta bastarci ma sempre con la porta aperta verso interazioni magiche perché senza di esse, si muore lentamente.

Tienimi compagnia, buona compagnia perché questa è la vera ricchezza del mondo (o dell'anima).


7 gennaio 2021

L'Epifania tutte le feste porta via!
Il precedente 2020 è stato un anno particolare e sono ormai 12 mesi di pandemia covid-19.

Benvenuto 2021 anche se ho l'impressione sarà un anno freddo; spero di sbagliarmi!

Il precedente anno ha salutato il nuovo con un video che ho trovato preoccupante: ormai i robot sono arrivati a sembrare esseri viventi e si muovono con estrema agilità ed intelligenza. Tutto questo molto bello fino a quando la presentazione è un ballo, ma al di là di questo sappiamo come in genere le migliori tecnologie vengono impiegate, anzi, da dove nascono...

... Qualche settimana fa' ho scoperto che Internet è nato come strumento militare. Forse uno strumento di comunicazione troppo potente per essere dato in mano al "popolino" e quindi negli ultimi anni si sono attivate restrizioni e algoritmi automatici di censura.

Per me che non lavoro non cambia molto il 7 gennaio ma per molti si risolleva il peso sulle spalle; si accorcia il sonno e riprende il tran tran.