La Strada


la-strada

Sulla strada potrei scrivere molto!
E’ facile trovare un punto di inizio di questa storia:

è successo tutto così in fretta, è bastato qualche istante di secondo in cui il mio pensiero ha immaginato questo percorso per ritrovarmi in questa passeggiata!

Sono uscito di casa, oggi ho ricavato questo spazio in cui sto ascoltando le mie emozioni mentre vedo nascere alcune domande.

Qual’è il presente che sto vivendo? Quali sono i colori, che tipo di persone e di energie mi stanno circondando in questo momento? Io come sto vivendo “il tutto”?
… Mentre mi chiedo questo guardando in avanti mi sorge una nuova domanda: dove portano questi binari, dove va a finire la strada? Con chi sto parlando?

Ho lasciato per qualche istante “la mia base tecnologica”, fatta più che altro da un PC e dal Software che gira su di esso ed online nel mio blog e mi sono immerso in questa passeggiata!
Il “mio mondo virtuale” dove ho trovato uno spazio di espressione occupandomi di sicurezza, web e di aiuto. Tutto questo mi tiene impegnato e mi aiuta a passare il tempo mentre fuori dalla stanza sembra che tutto sia in competizione e guerra.

Ho sognato di occuparmi di Persone in cerca della strada, ho sognato di viaggiare con esse nella Dimensione Emotiva per ritrovare e scoprire il proprio benessere ma, ancora là fuori non sono riuscito a sviluppare quest’immagine di me. Quella giungla là fuori mi fa paura e tutte le volte mi inciampo, cado e mi faccio male. A volte penso che sia tutto un sogno stupido che faccio, altre ci credo di più ma sempre torno su questo pensiero del vedermi accanto alle emozioni in ricerca di vero benessere! Mettere a disposizione il mio strano e difficile percorso per tramutarlo nella gioia d’Amore più grande che ci sia!

Da circa due anni mi sono ritrovato allontanato dal mondo del lavoro. Dovrei esserne contento visto la mia storia, la mia entrata sofferente guidata da una corrente che non era il mio flusso ma, se acquisto vantaggi da una parte, da qualche altra andrò a pagare un prezzo ed è quello economico.

La “nostra” economia ci permette di fare cose creando così la libertà dell’individuo, ma nello stesso tempo è anche una prigione che ce ne priva.

Oggi sembrano esistere due schieramenti di persone: quelle che lavorano e hanno entrata economica ma carenza di tempo libero (presentano stress lavorativo), e quelle che non lavorano che, hanno tempo libero ma carenza economica (stress economico). Dov’è meglio stare?

Trovare un equilibrio non è facile anche se il vivere in equilibrio dovrebbe essere molto più semplice rispetto al vivere una vita in bilico lontani da sé.

Dove porta la Strada, la magia di questo Universo? Mi trovo qui da solo su questi binari e i pensieri, le mie emozioni, la mia storia mi tengono compagnia.

marcoborla_piccola

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *